Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 1999 August;50(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 1999 August;50(4):133-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 1999 August;50(4):133-8

lingua: Italiano

Capacità adesivo-riparative dei condrociti isolati nei trapianti condrocitari

Peretti G. M., Caruso E. M., Albisetti W.


PDF  


Obiettivo. La riparazione dei difetti condrali per mezzo dell'impianto di condrociti autologhi presuppone la sintesi da parte di queste cellule di matrice cartilaginea in grado di aderire alla superficie della lesione.
Metodi. In questo studio sono state valutate le capacità adesivo-riparative di condrociti articolari isolati enzimaticamente, coltivati in vitro su matrici cartilaginee devitalizzate e trapiantati in vivo in tasche sottocutanee di topi atimici. Sono stati utilizzati trentacinque topi atimici, ognuno veicolante due campioni sperimentali ed altrettanti di controllo, suddivisi in cinque tempi sperimentali, corrispondenti a 7, 14, 21, 28 e 42 giorni dall'impianto.
Risultati. L'analisi di adesività nei campioni sperimentali ha mostrato valori sempre crescenti nel corso dei vari tempi sperimentali fino ad un valore massimo ai giorni 28 e 42, mentre i campioni di controllo hanno fatto registrare valori nulli durante tutta la sperimentazione. L'analisi istologica dei preparati ha documentato che il «collante biologico», nei campioni sperimentali, era costituito da cartilagine neoformata, capace di promuovere l'adesione-riparazione delle matrici devitalizzate.
Conclusioni. I risultati di questo studio hanno dimostrato che i condrociti isolati e coltivati su matrici allogeniche devitalizzate sono in grado di produrre in vivo neotessuto cartilagineo, con proprietà adesive tali da permettere l'adesione reciproca di tali matrici di supporto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail