Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 1999 Aprile;50(2) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 1999 Aprile;50(2):69-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

NOTE DI TECNICA  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 1999 Aprile;50(2):69-74

lingua: Italiano

Utilizzo di splint digitali ad H per la sutura dei tendini flessori

Raposio E., Cella A., Renzi M., Caregnato P., Gualdi A., Barabino P., Faggioni M., Distefano A., Santi P. L.


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo lavoro è la descrizione di un nuovo tipo di splint digitale, da utilizzare nella riparazione di lesioni a tutto spessore di tendini flessori, al fine di incrementare le proprietà tensiometriche della sutura per quanto concerne la resistenza alla formazione di gap tendinei ed il cedimento della stessa.
Metodi. Per analizzare la formazione di gap e la forza di resistenza al cedimento di questa sutura, abbiamo confrontato le proprietà tensiometriche degli splint tendinei ad H con la tecnica convenzionale di Kessler. In uno studio in vitro si è quindi proceduto alla riparazione di tendini umani appena espiantati da cadavere sia con la tecnica convenzionale di Kessler che con la tecnica di H-shaped splint.
Risultati. Confrontando le proprietà tensiometriche di 12 tendini del muscolo flessore profondo delle dita riparati con questa tecnica e di 24 in cui è stata utilizzata la tecnica classica, abbiamo trovato che la sutura «H-shaped splint» in vitro garantisce una correzione più resistente di quella ottenuta con l'intervento tradizionale. La differenza è statisticamente significativa (p<0,001). La sutura con «H-shaped splint» permette al tendine di sopportare un aumento di carico fino al 158,5% prima che si formi uno spazio visibile di 1 mm e fino al 333,1% prima che si verifichi un cedimento della sutura. L'intervallo medio di tensione-sollecitazione della «H-shaped splint» è di 13,7 N, mentre quello della Kessler modificata è di 5,3 N. Il carico medio di rottura della «H-shaped splint» è di 62,8 N, mentre della Kessler modificata è di 14,5 N.
Conclusioni. Anche se la presente tecnica dovrà essere ulteriormente convalidata da studi clinici a lungo termine, i dati ottenuti mostrano vantaggi statisticamente significativi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail