Home > Riviste > Minerva Oftalmologica > Fascicoli precedenti > Minerva Oftalmologica 2009 Marzo;51(1) > Minerva Oftalmologica 2009 Marzo;51(1):31-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA OFTALMOLOGICA

Rivista di Oftalmologia


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Oftalmologica 2009 Marzo;51(1):31-8

lingua: Italiano

Nistagmo infantile

Taibbi G. 1, Serafino M. 1, Nucci P. 1,2

1 U.D. Oftalmologia Pediatrica e Strabismo Ospedale San Paolo, Milano, Italia
2 Università degli Studi di Milano, Milano, Italia


PDF  


Il nistagmo infantile (infantile nystagmus sindrome, INS) è una rara patologia del sistema oculomotore in cui vi è un anomalo controllo dei movimenti di inseguimento lento (smooth pursuit). Si manifesta clinicamente entro i primi 6 mesi di vita, con tipiche oscillazioni costituite da una fase lenta a velocità crescente. Solamente attraverso la registrazione oculografica dei movimenti oculari è possibile porre diagnosi certa di INS, e distinguere correttamente l’INS dal fusion maldevelopment nystagmus syndrome (fase lenta a velocità decrescente o lineare) e dallo spasmus nutans syndrome (oscillazioni ad alta frequenza e bassa ampiezza). La terapia dell’INS può essere di tipo medico (memantina, baclofen), ottico (occhiali, lenti a contatto) o chirurgico (distacco della giunzione muscolo-sclerale dei 4 muscoli retti orizzontali con successivo riposizionamento degli stessi nel medesimo o in un nuovo sito di inserzione). L’acuità visiva o l’intensità delle oscillazioni non rappresentano degli outcome affidabili dell’efficacia terapeutica, il metodo oggi proposto e più preciso è basato sulla valutazione della qualità della foveazione nelle diverse posizioni di sguardo, per mezzo della funzione matematica nystagmus expanded acuity function.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail