Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2014 September;134(3) > Minerva Medicolegale 2014 September;134(3):163-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

  PRECARIETÀ E SALUTE: UN APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE


Minerva Medicolegale 2014 September;134(3):163-70

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Effetti sulla salute dell’insicurezza lavorativa

D’Errico A.

Servizio Sovrazonale di Epidemiologia, ASL TO3 Regione Piemonte, Grugliasco, Torino, Italia


PDF  


Negli ultimi decenni si sono verificati in Europa forti mutamenti nell’economia e nel mercato del lavoro che hanno causato un aumento dell’insicurezza lavorativa della popolazione occupata. Numerosi studi hanno riportato eccessi di diverse patologie a carico di lavoratori esposti ad insicurezza, soprattutto disturbi mentali e malattie cardiovascolari. Diverse review della letteratura hanno confermato la consistenza di queste osservazioni, che non sarebbero dovute a effetti di selezione, misclassificazione dell’esposizione o confondimento, ma rifletterebbero l’esistenza di una relazione causale tra insicurezza lavorativa e salute, dimostrata anche dall’evidenziazione di un effetto dose-risposta in alcuni studi. Alcune tipologie di lavoratori appaiono più suscettibili, tra cui quelli basso status socioeconomico, gli anziani, le donne; inoltre, è stato osservato che alcuni fattori di contesto possono aumentare la suscettibilità dei lavoratori all’insicurezza, tra cui l’esposizione sul lavoro ad altri fattori psicosociali, lo scarso supporto sociale, il risiedere in paesi con tipologie di welfare poco generose verso i disoccupati, o in aree con elevati tassi di disoccupazione. Il meccanismo più accreditato di generazione di effetti sulla salute da parte dell’insicurezza lavorativa è quello di un effetto stressogeno diretto, dovuto da un lato al timore di essere privati di diverse funzioni latenti positive dell’occupazione, dall’altro all’incertezza rispetto alle possibilità di futuro reimpiego. L’osservazione di un effetto moderatore dei sistemi di protezione sociale sulla relazione tra insicurezza e salute suggerisce la necessità di estendere le misure di welfare ad ampie fasce di popolazione per contrastare questo fenomeno.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail