Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2014 June;134(2) > Minerva Medicolegale 2014 June;134(2):101-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Medicolegale 2014 June;134(2):101-9

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Violenza sessuale su minore accertata con metodologia inadeguata

Venturino G., Galiero G., Fortunato F.

Settore di Psicodiagnostica, Sezione di Medicina Legale, Dipartimento di Medicina Sperimentale, Seconda Università di Napoli, Napoli, Italia


PDF  


Nel nostro ambulatorio di psicodiagnostica svolto in ambito peritale civile e penale, spesso l’utenza richiede la verifica degli atti, valutazioni o applicazioni metodologiche ritenute superficiali, postulate, da tecnici d’ufficio in psicodiagnostica. Tali atti, al nostro esame, risultano in prevalenza discutibili poiché condotti con metodologia inadeguata. Si riferisce sugli atti processuali, elaborati peritali, di un utente settantaseienne, agli arresti domiciliari, in via cautelare per presunto abuso sulla nipote di anni 12. Per sincerarci sull’accaduto si è sottoposto il periziando a esame psicodiagnostico per valutarne la personalità. L’esame psicodiagnostico sul periziando ha evidenziato: disturbo d’ansia dovuto a una condizione medica, patologia artimica trattata mediante ablazioni, con umore depresso, grado moderato, associato a una condizione di stress psicosociale, grado grave, indotto da fattori stressanti ambientali, associato a disturbo di somatizzazione, grado moderato (DSM IV TR). L’esame sulla documentazione degli atti processuali, sulle consulenze tecniche di parte e di ufficio ha evidenziato che le indagini non sono state condotte con metodologia corretta. La batteria testologica somministrata con metodologia individuale alla minore, manca di test validati per l’esame clinico‑psichico della personalità e del quoziente intellettivo; non è approfondita la recente diagnosi ospedaliera con esame clinico, neurologico-psichico; lo stress, i sintomi e i disagi provenienti dalle relazioni conflittuali tra i familiari sono stati impropriamente riconosciuti come indicatori di disturbo post traumatico da stress. Un’adeguata formazione professionale rivolta gli esperti in materia eviterebbe inutili danni economici e morali, restrittivi della libertà.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail