Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2014 Marzo;134(1) > Minerva Medicolegale 2014 Marzo;134(1):37-44

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale

 

Minerva Medicolegale 2014 Marzo;134(1):37-44

PREVEDERE PER PREVENIRE PER INTERVENIRE: NUOVE VOCI PER LA MEDICINA LEGALE PIEMONTESE
(Parte II) 

Strutture residenziali e semiresidenziali: responsabilità del direttore sanitario nella realtà piemontese

Maggiora G. A.

Direttore Sanitario RSA IPAB, “DeStefanis” Front Canavese, Torino, Italia

Il ruolo del Direttore Sanitario assurge a garanzia stessa delle intensità di prestazioni richieste dalla riforma ex D.G.R. 45/12 che ha portato nella Regione Piemonte un nuovo modello di assistenza residenziale - semiresidenziale sociosanitaria a favore degli anziani non autosufficienti suddivisa in sei fasce di livelli di complessità assistenziale. Il lavoro cita la normativa nazionale e il recente assetto normativo della regione e porta in luce i profili di responsabilità che sono in capo al direttore Sanitario. L’analisi fa emergere come il direttore sanitario rivesta ad oggi a tutti gli effetti un ruolo di manager con capacità gestionale: la sua figura come sanitario disegna un ponte di comunicazione tra l’anziano non autosufficiente e la direzione della struttura residenziale.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina