Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2012 Marzo;132(1) > Minerva Medicolegale 2012 Marzo;132(1):31-41

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale

 

Minerva Medicolegale 2012 Marzo;132(1):31-41

 CASI CLINICI

Il diabete insipido: criticità e proposte valutative. Note introduttive

Cassolaro S.

Specialista in Medicina Legale, Torino, Italia

L’attività lavorativa del medico legale in ambito civilistico comporta la necessità di affrontare quadri post-traumatici o patologie di interesse chirurgico o internistico, afferenti alle più diverse specializzazioni. La scelta di affrontare le problematiche relative all’approccio medico-legale del diabete insipido, soprattutto per quanto attiene alla valutazione percentuale del danno permanente, è derivata - come spesso succede - dalla necessità assai pratica di affrontare uno o più casi incontrati durante il proprio lavoro. I baremés presenti in letteratura, tanto in Italia che all’estero, sostanzialmente “coprono” le esigenze valutative nella maggior parte dei casi, non dimenticando come, salvo casi specifici, la maggior parte delle tabelle risultino assumere valore propositivo e indicativo. Inutile nascondere come, maggiormente nelle patologie di interesse internistico, le percentualizzazioni suggerite risultino a fasce, oppure con la precisazione di “fino a”. Ovviamente, un contributo scientifico, per di più articolato in due parti, può dedicarsi ad un quadro clinico specifico cercando di analizzare la possibilità dell’utilizzo dei criteri e dei coefficienti distintivi che concedano al medico-legale valutatore l’opportunità di identificare nel miglior modo possibile il residuo postumo permanente. Il diabete insipido rappresenta una patologia a diversa eziologia e interessante svariate specializzazioni cliniche, sia sul versante internistico che chirurgico; vi sono possibili scenari di gravità estremamente ampi, potendo quindi passare da quadri patologici compensati e con eccellente stabilizzazione, ad altri francamente invalidanti. Il presente contributo assume valore introduttivo.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina