Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2011 Settembre;131(3) > Minerva Medicolegale 2011 Settembre;131(3):87-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Medicolegale 2011 Settembre;131(3):87-91

lingua: Inglese

Morte con lesività combinata e pattern macrofagico in un caso di asfissia

Perotti S. 1, Bin P. 2, Ossoli A. 2

1 Department of Legal Medicine, Brescia University, Brescia, Italy
2 Legal Medicine Istitute, Brescia University, Brescia, Italy


PDF  


Il suicidio per colpo d’arma da fuoco si dimostra una modalità lesiva abbastanza frequente. Tuttavia il caso giunto alla nostra osservazione ci è parso di interesse sia per la morfologia delle lesioni riscontrate che per il duplice meccanismo di morte consistente in lesioni cranio-meningo-encefaliche ed asfissia. I reperti macroscopici esperiti durante l’indagine autoptica, in particolare l’impronta del piano di volata, hanno permesso la ricostruzione della modalità lesiva suicidaria e la verifica della compatibilità con l’arma rinvenuta. La peculiare sede del tramite a partenza dalla regione sovraioidea, ha permesso l’instaurarsi di un meccanismo di morte combinato in quanto il mancato coinvolgimento di sedi a maggiore dignità fisiologica, permetteva il determinarsi di un periodo agonico. Per questa ragione e per il copioso sanguinamento del cavo orale, si è determinata una ostruzione delle vie respiratorie, con conseguente meccanismo asfittico. Al fine di quantificare approssimativamente la durata della fase agonica sono state utilizzate tecniche immunoistochimiche su preparati di parenchima polmonare. La determinazione quantitativa del numero di macrofagi alveolari, in relazione alla tendenza, descritta in letteratura, del loro progressivo aumento nei casi di asfissia protratta, suggeriva un tempo di asfissia piuttosto breve.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail