Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2011 Settembre;131(3) > Minerva Medicolegale 2011 Settembre;131(3):75-85

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Medicolegale 2011 Settembre;131(3):75-85

lingua: Italiano

Complicanze emorragiche postpolipectomia endoscopica: contributo casistico ed analisi medicolegale

Marinelli E., Lauricella M. A., Zaami S.

Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche, Medicolegali e dell’Apparato Locomotore, Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”, Roma, Italia


PDF  


L’asportazione endoscopica delle lesioni pre-cancerose del colon ha avuto un impatto significativo sulla interruzione della sequenza adenoma-carcinoma. La decisione di eseguire una polipectomia matura spesso durante la colonscopia, nel momento in cui viene evidenziato un polipo, in base alla regola secondo la quale tutti i potenziali adenomi devono essere rimossi. L’aspetto e le dimensioni di un polipo non rappresentano necessariamente indicatori fedeli della sua natura istologica; tuttavia essi influenzano comunque la tecnica di esecuzione che, nonostante i progressi compiuti nell’ultimo decennio, non è esente da complicanze anche severe, tra cui quelle di carattere emorragico. Molte procedure endoscopiche finalizzate alla rimozione dei polipi sono infatti associate ad un alto rischio di sanguinamento. Tale rischio è notevolmente aumentato nei soggetti che, a causa di condizioni patologiche associate, sono in trattamento cronico con anticoagulanti orali. In questi pazienti infatti è necessario soppesare attentamente il rischio di sanguinamento legato alle procedure endoscopiche rispetto al rischio di eventi tromboembolici correlato con la eventuale sospensione del trattamento anticoagulante. Il nostro contributo si propone una disamina in chiave medico legale delle regole di condotta dettate dalle più recenti linee guida e dai protocolli operativi elaborati dalla comunità scientifica, traendo spunto da un caso di polipectomia endoscopica complicata da emorragia, che ha dato origine ad una controversia giudiziaria risoltasi con il riconoscimento della responsabilità civile dell’endoscopista.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail