Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2009 August;129(3) > Minerva Medicolegale 2009 September;129(3):131-45

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medicolegale 2009 September;129(3):131-45

lingua: Italiano

Infortuni mortali sul lavoro tra vecchio e nuovo

Perotti S. 1, Vassalini M. 2, Richetti S. 2

1 Cattedra di Medicina Legale, Università degli Studi di Brescia, Brescia, Italia
2 Scuola di Specializzazione in Medicina Legale, Università degli Studi di Brescia, Brescia, Italia


PDF  


Lo studio costituisce un’analisi dei casi di infortunio mortale del lavoro oggetto di indagine tecnica presso il settorato Medico Legale di Brescia, dalla sua nascita (1982) fino a tutto il 2007. I casi di infortunio lavorativo mortale verificatisi nel detto periodo, per i quali è stato richiesto l’esame autoptico o l’esame esterno necroscopico, sono stati complessivamente 384. L’analisi globale dei dati ha permesso di evidenziare che nell’arco di tempo considerato vi è stato un progressivo e costante calo degli accertamenti necroscopici. Tuttavia, le morti per infortunio lavorativo hanno rappresentato e continuano tuttora a rappresentare un problema di grande attenzione sociale. L’analisi delle caratteristiche demografiche, del settore lavorativo, delle modalità di accadimento e della lesività dei decessi per infortunio in ambiente lavorativo può essere di ausilio ai fini della prevenzione sul posto di lavoro. Il commento ha riguardato, oltre agli aspetti analitici, anche le ripercussioni correlate alla riforma della legge penale e della giurisprudenza negli anni considerati. L’evoluzione della norma penale ha, infatti, modificato considerevolmente, e di riflesso, alcune procedure dell’accertamento tecnico medico legale in tema di infortuni del lavoro. Si è cercato, inoltre, di non trascurare i risvolti civilistici attinenti la responsabilità del datore di lavoro e il risarcimento del danno.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail