Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2008 Giugno;128(2) > Minerva Medicolegale 2008 Giugno;128(2):85-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medicolegale 2008 Giugno;128(2):85-91

lingua: Italiano

L’uso diffuso delle statine nell’era della prevenzione di massa della cardiopatia ischemica: occasione per riflettere sugli eventi avversi dei farmaci e sulla possibile responsabilitá medica

Cocuzza S. 1, Alecce G. 2, Argo A. 3, Zerbo S. 3, Fleres P. 3, Procaccianti P. 3

1 AICAF Associazione Italiana Cardiologia Forense
2 Centro medico-legale polispecialistico INPS, Roma
3 Dipartimento di Biotecnologie Mediche e Medicina Legale Sezione di Medicina Legale, Università degli Studi di Palermo, Palermo


PDF  


Il caso illustrato attiene all’uso incongruo di farmaci ed il mancato monitoraggio degli eventuali eventi avversi. Nessun farmaco è esente da effetti collaterali e la sua immissione sul mercato e, specificatamente, la collocazione dello stesso negli elenchi di quelli dispensati, anche se con limitazioni (note), dal SSN, presuppone che i benefici derivanti dall’uso dello stesso, superino i rischi, ma non esime i professionisti, che sono legittimati alla sua prescrizione, dall’obbligo di osservare le indicazioni alla prescrizione, l’individuazione di controindicazioni ed a monitorare la comparsa di eventi avversi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail