Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2007 June;127(2) > Minerva Medicolegale 2007 June;127(2):97-103

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medicolegale 2007 June;127(2):97-103

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Il ruolo di materiali dentari in situazioni con alte temperature: una revisione in odontologia forense

Bush M. A. 1, Miller R. G. 1, Fagin H. A. 2, Bush P. J. 1

1 Laboratory for Forensic Odontology Research School of Dental Medicine, SUNY at Buffalo, Buffalo, NY, USA
2 Unit of General and Oral Pathology Department of Dental Hygiene Austin Community College, Austin, TX, USA


PDF  


L’identificazione della vittima attraverso la dentizione può essere necessaria nei casi in cui il DNA e le impronte non siano più disponibili. I materiali non biologici collocati nella dentizione costituiscono un’importante evidenza aggiuntiva a supporto dell’identificazione. In situazioni con alte temperature le caratteristiche fisiche attraverso cui viene condotta l’identificazione dentaria possono essere alterate. Il riconoscimento e il recupero di materiali dentari in tali circostanze possono fornire un’ultima risorsa all’odontoiatra forense. In questa review, viene esaminata la letteratura che descrive le modificazioni nei denti e nei materiali dentari soggetti ad alte temperature. C’è un consenso generale che molti materiali dentari sopravvivono a condizioni estreme e che possono essere riconosciuti anche sulla base della marca del materiale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail