Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2007 Giugno;127(2) > Minerva Medicolegale 2007 Giugno;127(2):73-89

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medicolegale 2007 Giugno;127(2):73-89

lingua: Inglese

Snuff. Annotazioni su un argomento giuridicamente rilevante della cinematografia e dei filmati internet

Benecke M.

Oxford University Centre for the Environment University of Oxford, Oxford, UK


PDF  


La geoscienza forense si basa su concetti ben stabiliti e su tecniche analitiche sviluppate durante il XX secolo. Recenti progressi nelle tecniche analitiche geologiche e chimiche hanno permesso, per la prima volta, analisi dettagliate del suolo e del sedimento raccolte particolarmente da scienziati britannici. È fondamentale una struttura concettuale per la geoscienza forense che supporti lo sviluppo positivo nel futuro della materia, delle analisi del suolo e del sedimento. Comunque, questo articolo cerca di evidenziare le “trappole” incontrate in anni recenti: l’utilizzo di tecniche analitiche dipendenti l’una dall’altra, la dipendenza da componenti esotici di un campione se sono rappresentativi o meno, la confusione tra tecniche descrittive, di esclusione o diagnostiche, e l’incapacità di comprendere l’esigenza di escludere piuttosto che di accoppiare campioni di confronto. Inoltre, l’utilizzo di macchinari automatizzati, computerizzati, che analizzano molteplici campioni è dibattuto quando non vi è una valutazione visiva di un operatore inclusa nella procedura. L’evitare queste trappole e l’adottare la struttura filosofica specifica per la geoscienza forense garantiranno un ruolo per l’applicazione della geoscienza forense nel campo delle investigazioni criminali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail