Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2006 Giugno;126(2) > Minerva Medicolegale 2006 Giugno;126(2):213-24

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale

 

Minerva Medicolegale 2006 Giugno;126(2):213-24

 REVIEW

La gestione del rischio negli ambienti di lavoro di tipo sanitario: aspetti medico-legali occupazionali

Massimelli M. 1, Falcetta R. 2, Rosate R. 1, Ghiardi M. 1, Converso D. 3

1 Dipartimento di Anatomia Farmacologia e Medicina Legale Università degli Studi di Torino, Torino
2 Servizio di Medicina del Lavoro Azienda Ospedaliera O.I.R.M. S.Anna, Torino
3 Dipartimento di Psicologia Università degli Studi di Torino, Torino

Il medico legale e il medico del lavoro si occupano da sempre di “rischio”, per quanto con connotazioni e approccio differenti. L’ambiente di lavoro sanitario rappresenta una realtà sempre più complessa e articolata tanto per la partecipazione di molteplici professionalità che per la finalità stessa dell’attività lavorativa: non la produzione di un manufatto bensì la difesa di un bene superiore, quale la salute, e della vita stessa. Dopo avere trattato in modo sommario i principali rischi per la sicurezza e la salute dell’operatore sanitario, viene posto, in particolare, l’accento sui problemi di copertura assicurativa in particolari casi di disagio lavorativo quali il mobbing e il burn out; gli Autori rilevano infine la necessità di definire e sviluppare una nuova professionalità rappresentata dal “medico legale occupazionale”; questa nuova professionalità diventa, in buona sostanza, una figura di raccordo tra la medicina legale e assicurativa e la medicina occupazionale, consentendo, in questo modo di seguire da vicino le nuove problematiche medico-legali occupazionali proposte dal tumultuoso e recente modificarsi del lavoro umano e dei rapporti di lavoro.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina