Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2006 Marzo;126(1) > Minerva Medicolegale 2006 Marzo;126(1):81-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medicolegale 2006 Marzo;126(1):81-91

lingua: Italiano

Aspetti organizzativi dell’emergenza in caso di mass disaster

La Sala E. 1, Blancato I. 2

1 Dipartimento di Medicina Legale Area Criminalistica, Ospedale Gradenigo, Torino
2 Cooperativa Sociale “Agape Madre dell’Accoglienza”, Torino


PDF  


Da sempre il genere umano ha dovuto fare i conti con le catastrofi, intese come improvvisi stravolgimenti delle realtà pre-esistenti con perdite di vite umane, parte di una comunità (terremoti, allagamenti, incendi, frane etc.) o raggruppate per l’occasione (incidenti aerei, navali, disastri ferroviari etc.).
Per fronteggiare tali eventi micidiali, ogni Paese si è organizzato adeguatamente, con le esperienze e le potenzialità disponibili sul territorio.
Salvati i sopravvissuti, per i soccorritori e le autorità nazionali, il problema più importante è l’identificazione delle vittime, per una duplice serie di motivi. Il primo è quello giuridico. Infatti stabilire scientificamente che una persona è deceduta comporta una serie di conseguenze legali con evidenti modifiche di stati di famiglia.
Il secondo motivo, in ordine di elencazione ma non di importanza, è poter stabilire l’appartenenza di resti umani in osservazione a un preciso soggetto fisico. Questo significa poterli restituire all’affetto dei propri cari per dare loro degna e pietosa sepoltura.
Tuttavia, scorrendo le pagine della letteratura medico-legale e, soprattutto, esaminando alcune delle più recenti catastrofi, emergono immediatamente le innumerevoli difficoltà che accompagnano le procedure identificative da attuarsi a seguito di mass disaster.
Questo lavoro si propone di esaminare i diversi aspetti metodologici messi in atto a seguito del verificarsi di un disastro, spiegando, in primo luogo, cosa sia un mass disaster.
Successivamente viene esaminato il ruolo della polizia, del medico legale e dello psicologo, sottolineando il modus operandi di ciascuno di essi.
In conclusione, vengono, poi, proposti potenziali miglioramenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail