Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2003 Marzo;123(1) > Minerva Medicolegale 2003 Marzo;123(1):65-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medicolegale 2003 Marzo;123(1):65-9

lingua: Italiano

La psoriasi insorta durante il lavoro: da conversione psicosomatica o da isomorfismo reattivo?

Pedana M. A., Iurassich S.


PDF  


Obiettivo. Abbiamo descritto i criteri diagnostici che permettono di differenziare nella psoriasi insorta sul lavoro l'origine psicosomatica (POP) da quella reattiva traumatica (POT).
Metodi. Sono stati studiati 60 pazienti, di 19-45 anni, affetti da psoriasi. Abbiamo valutato con il PASI (Psoriasi area severity index) la gravità clinica della psoriasi, con il questionario di Berger l'emotività e con i colloqui medico-paziente le dinamiche emotive che inducevano la patologia.
Risultati. Abbiamo definito POP i pazienti che all'inizio dello studio evidenziavano alta affettività e presenza di conflitti emotivi e POT i pazienti con bassa affettività e assenza di conflitti emotivi. I 32 POP avevano un PASI di 25-55 ed i 28 POT un PASI di 30-60. Al termine della terapia 28 POP e i 28 POT evidenziavano affettività bassa, 4 POP alta affettività, mentre il PASI era 2-6 nei POP e 3-12 nei POT. Dopo un follow-up di 3 mesi 24 POP e 27 POT evidenziavano bassa affettività, 8 POP e 1 POT alta affettività, mentre il PASI era 3-7 nei POP e 18-44 nei POT.
Conclusioni. L'individuo che non supera il conflitto emozionale avverte disadattamento e produce una reazione di difesa. La POP rappresenta la conversione in un sintomo organico della reazione di difesa. I POT evidenziano la comparsa delle lesioni nelle regioni cutanee che sono sollecitate dall'attività lavorativa. In tali lavoratori il meccanismo psicologico di difesa è prodotto da un atteggiamento socio-culturale. Il questionario e i colloqui permettono di distinguere i POP dai POT.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail