Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2000 Settembre;120(3) > Minerva Medicolegale 2000 Settembre;120(3): 151-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medicolegale 2000 Settembre;120(3): 151-8

lingua: Italiano

I dati di sopralluogo relativi a 508 tossicodipendenti deceduti in Torino per «overdose» da eroina tra il 1981 ed il 1995

Ottolia M., Tappero P.


PDF  


Obiettivo. Scopo di questo lavoro è stato quello di ricercare le caratteristiche prevalenti nell'ambito dei dati circostanziali delle morti da «overdose» da eroina verificatesi tra il 1981 ed il 1995 nell'area torinese.
Metodi. Vengono esaminati 508 casi di «overdose» letali da eroina avvenuti in Torino dal 1981 al 1995 prendendo in considerazione tipologia del luogo di ritrovamento, posizione del cadavere, abbigliamento del cadavere, eventuali oggetti ritrovati nei pressi del cadavere e presenza documentata di altre persone insieme alla vittima dell'overdose.
Risultati. Circa il 45% dei soggetti venne rinvenuta all'interno della propria abitazione, circa l'11% in strada o nella propria automobile, circa il 4% nella propria camera di albergo, circa il 3,7% in stazione e circa il 2,4% in treno. Circa il 30% del totale era in posizione supina, il 20% seduto ed il 19% prono. La maggior parte dei cadaveri venne ritrovata completamente vestita (circa il 75% del totale), l'11% seminuda, il 4% vestita con abbigliamento notturno e circa lo 0,5% nuda. Inoltre circa il 41,5% del totale aveva vicino al corpo la siringa utilizzata, l'8,5% la teneva tra le mani ed il 6,8% l'aveva infissa nel braccio.
Conclusioni. Dall'analisi dei dati risulta che le morti per «overdose» si verificano prevalentemente in appartamento privato, che i soggetti sono completamente vestiti, che molto frequentemente è presente vicino al corpo una siringa. Tali dati concordano sostanzialmente con quelli pubblicati in letteratura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail