Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2000 September;120(3) > Minerva Medicolegale 2000 September;120(3): 133-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICOLEGALE

Rivista di Medicina Legale


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medicolegale 2000 September;120(3): 133-42

lingua: Italiano

Il danno biologico nell'assicurazione obbligatoria contro infortuni e malattie professionali (Innovazioni del Decreto Ministeriale 25 luglio 2000 e problemi medico-legali)

Iorio M., Maggiore E.


PDF  


Dopo la presentazione analitica del Decreto Ministeriale 25 luglio 2000 e della Circolare INAIL 4 agosto 2000, vengono precisate in dettaglio le procedure fissate dalla norma per la nuova valutazione dei postumi permanenti conseguenti ad infortunio del lavoro o malattia professionale rispettivamente avvenuti o denunciati dopo il 25 luglio 2000.
L'esistenza di un danno biologico in ambito risarcitorio civilistico e di un altro danno biologico in ambito indennitaria assicurativo sociale non sembra la premessa di una pacifica convivenza e neppure la strada di una fusione della metodica valutativa.
A fronte di una tendenza europea ed extracomunitaria verso la quantificazione della menomazione invalidante secondo fasce o classi percentuali il recentissimo decreto rispolvera il sistema delle voci tabellate con un corrispettivo numerico più o meno fisso.
Gli Autori forniscono una serie di esempi che rivelano le incongruenze e le inadeguatezze delle valutazioni dei danni a organi o apparati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail