Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2013 Agosto;104(4) > Minerva Medica 2013 Agosto;104(4):431-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

 

Minerva Medica 2013 Agosto;104(4):431-8

 ARTICOLI ORIGINALI

Un polimorfismo del promotore del gene resistina e il rischio di sclerosi multipla

Hossein-Nezhad A. 1, 2, Varzaneh F. N. 1, Mirzaei K. 1, Emamgholipour S. 1, Varzaneh F. N. 1, Sahraian M. A. 3

1 Tehran University of Medical Sciences, Tehran, Iran;
2 Section of Endocrinology, Nutrition, and Diabetes, Vitamin D, Skin and Bone Research Laboratory, Department of Medicine, Boston University Medical Center, Boston, MA, USA;
3 Sina MS Center, Sina Hospital, Tehran University of Medical Sciences, Tehran, Iran

Obiettivo. La sclerosi multipla (SM) è una malattia infiammatoria neurodegenerativa nella cui immunopatogenesi sono implicate citochine infiammatorie. La resistina è un membro della famiglia di proteine secretorie ricche di cisteina, identificato con proprietà infiammatorie nell’uomo. Per chiarire se un diverso genotipo di resistina sia coinvolto nella patogenesi della SM, abbiamo confrontato i livelli sierici di TNF-α, IL-1β, hs-CRP e i livelli di resistina in diversi genotipi di pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante-remittente e in soggetti sani.
Metodi. In uno studio caso-controllo sono stati arruolati 86 pazienti con SM e 86 soggetti sani, abbinati per età e sesso. L’età, la distribuzione di genere e il BMI dei pazienti con SM e del gruppo di controllo erano simili. I livelli sierici di TNF-α, IL-1β e resistina sono stati misurati mediante ELISA. L’hs-CRP è stato misurato con il metodo immunoturbidimetrico. Dopo l’estrazione del DNA, l’analisi di -420C/G SNP (rs186253) è stata eseguita mediante il metodo PCR-RFLP.
Risultati. I livelli di resistina, TNF-α, IL1β e hs-CRP erano significativamente più elevati nei pazienti con SM rispetto al gruppo di controllo. La distribuzione dei genotipi “rs186253” non era significativa tra i gruppi SM e di controllo. Sebbene i livelli di resistina e TNFα fossero più elevati nei portatori del genotipo GG di entrambi i gruppi, la differenza era significativa solo nei pazienti con SM.
Conclusioni. I polimorfismi del gene resistina possono modificare la sensibilità alla sclerosi multipla, che può causare diversi livelli di citochine tra i genotipi.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina