Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2010 August;101(4) > Minerva Medica 2010 August;101(4):215-38

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

REVIEW  FORUM IN CARDIOLOGIA


Minerva Medica 2010 August;101(4):215-38

lingua: Inglese

Trattamento antitrombotico nella sindrome coronarica acuta

Hoole S. P., Saw J.

Division of Cardiology Vancouver General Hospital, University of British Columbia, Vancouver, BC, Canada


PDF  


L’attivazione piastrinica e la formazione della trombina sono parte integrante della patofisiologia della sindrome coronaria acuta (acute coronary syndrome, ACS). Le attuali terapie farmacologiche disponibili inibiscono la cascata dell’aggregazione e dell’attivazione piastrinica e prevengono la formazione della trombina per limitare la formazione del complesso costituito dalle piastrine e dalla fibrina, così mantenendo la funzionalità coronarica e in ultimo migliorando la prognosi clinica. Questo campo in è rapida evoluzione e si avvale di combinazioni di antitrombotici di nuova generazione atti a ottenere il migliore effetto anti-ischemico pur minimizzando i rischi di emorragia. La nostra review si focalizza sull’utilizzo degli agenti antitrombotici per la gestione contemporanea dei pazienti affetti da ACS.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

jsaw@interchange.ubc.ca