Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2009 October;100(5): > Minerva Medica 2009 October;100(5):429-34

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2009 October;100(5):429-34

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento medico e potestà decisionale del paziente: lo stato dell’arte in Italia

Molinelli A., Bonsignore A., Rocca G., Ciliberti R.

Department of Legal Medicine, University of Genoa, Genoa, Italy


PDF  


Il dissenso e il rifiuto alla terapia medica sono situazioni molto dibattute nell’ambito della professione medica e lasciano spazio a differenti interpretazioni inerenti la potestà decisionale su beni quali la vita e la salute, anche in presenza di un pericolo di vita. Negli ultimi anni, il tema del consenso all’atto medico ha assunto un ruolo centrale a tal punto da modificare di fatto il rapporto medico paziente. In tal senso occorre menzionare due previsioni di legge internazionali: l’articolo 3 della Carta dei Diritti Fondamentali della Unione europea, ratificata a Nizza il 7 dicembre 2000 e la Convenzione di Oviedo del 4 aprile 1997, che l’Italia ha adottato con la Legge 145 del 28 marzo 2000. Entrambe queste leggi sono sintomatiche della sempre maggiore attenzione nei confronti della autodeterminazione del paziente, nonché della impossibilità di portare avanti un trattamento sanitario senza previo consenso che sia personale, informato, attuale e revocabile. Attualmente, in Italia, ci troviamo di fronte a due differenti linee di pensiero nell’ambito della giurisprudenza che, in assenza di una specifica e chiara normativa, da un lato creano una situazione di insicurezza da parte del medico nell’espletare il proprio operato e, dall’altra, non consentono al paziente di poter disporre completamente del principio di autodeterminazione, in particolare quando si tratti di decisioni inerenti le scelte future in tema di salute.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

a.molinelli@unige.it