Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2009 Ottobre;100(5): > Minerva Medica 2009 Ottobre;100(5):349-56

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2009 Ottobre;100(5):349-56

lingua: Inglese

Infezioni virali delle basse vie respiratori nei pazienti adulti ospedalizzati

Gambarino S. 1, Mantovani S. 1, Astegiano S. 1, Libertucci D. 2, Solidoro P. 2, Baldi S. 2, Cavallo R. 1, Bergallo M. 1, Costa C. 1

1 Virology Unit, Department of Public Health and Microbiology, University Hospital San Giovanni Battista, Turin, Italy;
2 Pulmonary Division, University Hospital San Giovanni Battista, Turin, Italy


PDF  


Obiettivo. L’epidemiologia delle infezioni virali delle basse vie respiratorie negli adulti viene probabilmente sottostimata, l’alta frequenza delle infezioni virali multiple complica inoltre la valutazione del possibile ruolo dei singoli virus. Lo scopo di questo studio è indagare sull’epidemiologia clinica e sull’impatto dei patogeni virali del tratto respiratorio, in particolare di quelli singolarmente identificati nei campioni dei lavaggi broncoalveolari dei pazienti adulti ospedalizzati.
Metodi. È stato usato un pannello per l’identificazione di 16 virus del tratto respiratorio per valutare in maniera prospettica 324 campioni consecutivi ottenuti da 219 pazienti nell’arco di un anno.
Risultati. Un totale di 221 campioni (68,2%) sono risultati positivi per la presenza di almeno un virus, mentre 119/324 (36,7%) hanno presentato positività ad un solo agente virale. I più comuni virus identificati sono stati l’herpes virus HHV-7 (26,2%), gli enterovirus e i rinovirus (entrambi 11,7%), il virus della parainfluenza (4,9%), e il metapneumovirus (4%). Il citomegalovirus umano è risultato essere il patogeno prevalente con un carico virale pari a >105 copie/ml associato a polmonite nei pazienti trapiantati con organi solidi. Altri patogeni virali possono spiegare alcuni casi di polmonite o di insufficienza respiratoria, sebbene le infezioni multiple siano comuni.
Conclusioni. L’uso di un ampio pannello diagnostico delle infezioni virali respiratorie può essere utile per chiarire l’epidemiologia e l’impatto clinico dei patogeni virali nei pazienti adulti ospedalizzati. Le infezioni multiple sono eventi comuni e i risultati a riguardo dovrebbero essere interpretati tenendo in considerazione il contesto clinico così come il carico virale e le caratteristiche biologiche di ogni virus.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

cristina.costa@unito.it