Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2009 Febbraio;100(1) > Minerva Medica 2009 Febbraio;100(1):39-50

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna

Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4806

Online ISSN 1827-1669

 

Minerva Medica 2009 Febbraio;100(1):39-50

 GERIATRIA

DEFEAT – Scompenso cardiaco: una guida per il trattamento dello scompenso cardiaco in età geriatria per il medico generico

Ahmed A.

Departments of Medicine and Epidemiology School of Medicine and Public Health Geriatric Heart Failure Clinics University of Alabama at Birmingham Veterans Affairs Medical Center Birmingham, AL, USA

Oltre l’80% di tutti i pazienti con scompenso cardiaco hanno 65 anni o più. La diagnosi ed il trattamento dello scompenso cardiaco negli adulti più anziani può essere impegnativo. Tuttavia, con la corretta abilità ed esperienza clinica, la maggior parte degli scompensi cardiaci geriatrici può essere opportunamente diagnosticata e gestita. Il trattamento dello scompenso cardiaco geriatrico può essere semplificato seguendo questa utile frase mnemonica: DEFEAT. Questo copre gli aspetti essenziali del trattamento dello scompenso cardiaco geriatrico: Diagnosis (Diagnosi), Etiology (Eziologia), Fluid (Fluidi), Ejection frAction (frazione di eiezione) e Treatment (Trattamento). Il processo inizia con una diagnosi clinica, che deve essere definita, prima di consigliare un ecocardiogramma dal momento che circa la metà di tutti i pazienti con scompenso cardiaco geriatrico presentano una normale frazione di eiezione ventricolare sinistra. Poiché lo scompenso cardiaco è una sindrome e non una patologia, è necessario ricercare e determinare un’eziologia di fondo. La determinazione dello stato del volume di fluido attraverso l’attento esame della vena giugulare esterna è fondamentale per ottenere l’euvolemia. Si dovrebbe consigliare un’ecocardiogramma per poter calcolare la frazione di eiezione ventricolare sinistra per stabilire la prognosi ed iniziare una terapia. Tuttavia, se non è possibile determinare la frazione di eiezione ventricolare sinistra, come avviene in molti paesi in via di sviluppo, tutti i pazienti con scompenso cardiaco geriatrico dovrebbero essere trattati come se avessero una bassa frazione di eiezione e dovrebbero essere prescritti un ACE inibitore e un beta-bloccante. Un diuretico e la digossina dovrebbero essere prescritti per tutti i pazienti sintomatici con scompenso cardiaco. Può essere utilizzato un antagonista dell’aldosterone in pazienti selezionati con avanzato scompenso cardiaco sistolico, evitando accuratamente l’ipercalemia.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina