Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2008 Giugno;99(3) > Minerva Medica 2008 Giugno;99(3):323-33

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2008 Giugno;99(3):323-33

lingua: Inglese

Gastrite, dispepsia e malattia ulceroso-peptica

Dore M. P. 1, Graham D. Y. 2

1 Medical Clinic Institute University of Sassari, Sassari, Italy
2 Departments of Medicine Michael E. DeBakey VAMC and Baylor College of Medicine, Houston, TX, USA


PDF  


La malattia ulceroso peptica è una malattia comune, nella maggior parte dei casi dovuta all’infezione da Helicobacter pylori oppure all’uso dei farmaci anti-infiammatori non steroidei. I sintomi dispeptici non sono né sensibili, né specifici per fare diagnosi di ulcera peptica e, l’approccio clinico a questo tipo di paziente consiste nell’individuare rapidamente una diagnosi definitiva senza esporlo a procedure diagnostiche invasive e costose. In generale i tests non invasivi sono da preferire, riservando l’endoscopia ai soggetti con età superiore ai 55 anni (almeno nei paesi occidentali), ed ai pazienti con segni e/o sintomi d’allarme. I pazienti positivi per l’infezione da H. pylori devono essere trattati con una terapia eradicante l’infezione. I pazienti negativi dovrebbero essere sottoposti ad un trial empirico con farmaci in grado di inibire la secrezione acida per 4-8 settimane e, se traggono beneficio proseguire con tale trattamento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail