Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2007 October;98(5) > Minerva Medica 2007 October;98(5):479-88

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

  MEDICINA D’EMERGENZA


Minerva Medica 2007 October;98(5):479-88

lingua: Italiano

La riperfusione meccanica nei pazienti con infarto miocardico acuto

Parodi G.

Dipartimento di Cardiologia Ospedale Careggi, Firenze


PDF  


La storia naturale dei pazienti con infarto miocardico acuto è significativamente migliorata negli ultimi 20 anni. La principale ragione di questo progresso è l’introduzione di tecniche di riperfusione miocardica più efficaci, in quanto è stato chiaramente dimostrato che la rapidità, l’estensione e la durabilità della riperfusione sono fattori prognostici importanti. La riperfusione meccanica mediante angioplastica primaria si è dimostrata superiore alla fibrinolisi nell’ottenere questi obiettivi. Le varie tecniche di riperfusione meccanica che sono state valutate per la loro capacità nell’interferire positivamente nel processo di ischemia-riperfusione (stent, terapia farmacologica aggiuntiva, dispositivi per prevenire l’embolizzazione distale, ed altre strategie emergenti) verranno discusse.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail