Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2007 Agosto;98(4) > Minerva Medica 2007 Agosto;98(4):323-30

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

EDITORIALE  L’ECOENDOSCOPIA NEL 2007


Minerva Medica 2007 Agosto;98(4):323-30

lingua: Inglese

Ecografia endoscopica e stadiazione del carcinoma polmonare non a piccole cellule

Gill K. R. S., Wallace M. B.

Department of Gastroenterology and Hepatology Mayo Clinic Jacksonville, FL, USA


PDF  


L’accurata stadiazione del carcinoma consente una terapia e prognosi più favorevole di un processo neoplastico e fornisce consistenza agli studi clinici relativi a diversi stadi dei tumori. Nel caso del carcinoma polmonare non a piccole cellule (non small-cell lung cancer: NSCLC), i parametri più importanti per un trattamento e una prognosi ottimali sono rappresentati dalla presenza di coinvolgimento linfonodale nell’ambito mediastinico e ad organi distanti. L’ecografia endoscopica (endoscopic ultrasound: EUS) è diventata uno strumento significativo per la valutazione dei linfonodi mediastinici e, in alcuni casi, delle metastasi ad organi distanti, grazie alla possibilità di raggiungere queste sedi con invasività minima attraverso un approccio trans-esofageo o trans-gastrico. La possibilità di eseguire degli agoaspirati (fine needle aspiration: FNA) ha migliorato enormemente l’accuratezza e la popolarità dell’EUS per la stadiazione del carcinoma polmonare. Questa review sottolineerà i principi di base della stadiazione del cancro del polmone, le tecniche EUS-FNA e il ruolo della EUS-FNA nella stadiazione del cancro polmonare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail