Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2007 August;98(4) > Minerva Medica 2007 August;98(4):279-85

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

EDITORIALE  L’ECOENDOSCOPIA NEL 2007


Minerva Medica 2007 August;98(4):279-85

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Gestione del rischio: rapporto con i familiari, chi fa cosa?

Fenizia E. 1, Colombo B. 1, Di Gemma A. 2, Piredda M. 1

1 Unità Operativa di Endoscopia Digestiva Policlinico Universitario Campus Bio-Medico Roma
2 Unità Operativa di Endoscopia Digestiva Policlinico Universitario Agostino Gemelli. Roma


PDF  


La gestione del rischio è il processo sistematico di identificazione, valutazione e trattamento dei rischi attuali e potenziali. Negli ultimi decenni esso ha acquistato grande rilevanza anche in ambito sanitario dove è volto ad accrescere la sicurezza dei pazienti, ridurre gli eventi avversi, e così migliorare gli “outcomes” dei pazienti e ridurre i costi. L’endoscopia digestiva è un ambito clinico nel quale si effettuano procedure operative che possono comportare alcune complicanze che a volte possono condurre all’avvio di cause legali; tra tali tecniche l’eco endoscopia è accettabilmente sicura. Scopo dell’articolo è evidenziare alcuni aspetti del processo di Risk Management che sono in qualche modo in relazione, nell’ambito dell’Eco-endoscopia, con i familiari dei pazienti: dalla raccolta dell’anamnesi alle informazioni necessarie per una dimissione sicura. Un’adeguata comunicazione e l’attenzione rivolta ai processi informativi insieme ad altri elementi permettono di ridurre il rischio clinico per il paziente sottoposto a procedure endoscopiche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail