Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2006 October;97(5) > Minerva Medica 2006 October;97(5):379-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2006 October;97(5):379-83

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Influenza della storia familiare per il diabete mellito di tipo 2 sulla composizione corporea e livelli HOMA: confronto tra giovani uomini sedentari e attivi

Pomara F., Russo G., Gravante G.

Human Physiology Unit Experimental Medicine Department University of Palermo, Palermo, Italy


PDF  


Obiettivo. La storia familiare (family history, FH) per il diabete mellito (DM) di tipo 2 è un fattore di rischio per lo sviluppo della malattia, inducendo precoci modificazioni metaboliche e antropometriche in soggetti sedentari. Lo scopo di questo lavoro era studiare l’influenza di FH al DM sulla composizione corporea e sul metabolismo del glucosio in giovani uomini sedentari ed attivi.
Metodi. In un’analisi trasversale, sono stati registrati dati antropometrici, composizione corporea (tramite BIA), insulina e glucosio plasmatici in 60 giovani siciliani sani (31 atleti e 29 soggetti sedentari); FH è stata definita come FH+ se il soggetto aveva riferito di avere almeno un membro della famiglia di primo grado con documentato DM; i soggetti senza FH al DM sono stati definiti FH-.
Risultati. In soggetti sedentari, FH+ era associato con i più alti valori di indice di massa corporea (P<0,05) e con un incremento nel rapporto vita-fianchi (P=0,0585). I sedentari FH+ avevano una peggiore composizione corporea, per un aumento in massa grassa (P<0,05 per valori assoluti e percentuali). Confrontati con uomini sedentari FH-, gli FH+, con più bassa insulina plasmatica basale, avevano i più bassi livelli di homeostasis model assessment (HOMA) (P<0,05). Tra atleti FH+ e FH- non erano riscontrate differenze.
Conclusioni. In soggetti giovani di sesso maschile, lo studio conferma l’influenza di FH al DM sui dati fisici, di composizione corporea e sul metabolismo del glucosio e il ruolo protettivo di una regolare attività fisica. In soggetti FH+ la promozione di una sana educazione può prevenire il rischio di obesità e diabete; altri studi su soggetti di entrambi i sessi sono necessari per confermare la relazione tra grado FH al diabete di tipo 2 e precoci modificazioni fisiche e metaboliche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail