Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2004 Ottobre;95(5) > Minerva Medica 2004 Ottobre;95(5):419-26

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna

Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4806

Online ISSN 1827-1669

 

Minerva Medica 2004 Ottobre;95(5):419-26

SINDROME DELL'INTESTINO IRRITABILE 

The pathophysiology of irritable bowel syndrome

Schwetz I., Bradesi S., Mayer E. A.

Studi recenti hanno suggerito un possibile ruolo dell'attivazione immunitaria a livello mucoso nella patogenesi della sindrome da intestino irritabile. D'altra parte, dati recenti ottenuti con lo studio per immagini della funzionalità cerebrale supportano il concetto che la percezione alterata degli stimoli viscerali svolga un ruolo chiave nella comparsa dei sintomi della sindrome da intestino irritabile. Questi dati apparentemente contradditori hanno ravvivato la discussione circa il contributo dei meccanismi periferici versus quelli centrali per quanto riguarda la comparsa dei sintomi. In questa panoramica presenteremo dati a favore dell'ipotesi che, in assenza di cambiamenti della percezione viscerale e di alterazioni del sistema di modulazione del dolore endogeno, le mutazioni della mucosa intestinale cronicamente infiammata non rappresentano un meccanismo plausibile per spiegare la presenza di dolore addominale cronico, un segno clinico fondamentale della sindrome da intestino irritabile.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina