Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2004 August;95(4) > Minerva Medica 2004 August;95(4):307-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

  SINDROME DELL'APNEA NOTTURNA


Minerva Medica 2004 August;95(4):307-22

lingua: Inglese, Italiano

Disturbi respiratori durante il sonno in pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva

Fanfulla F., Cascone L., Taurino A. E.


PDF  


Lo stato di sonno determina effetti sull'attività respiratoria, rappresentati da cambiamenti del controllo respiratorio, delle resistenze delle vie aeree e della contrattilità muscolare. Questi cambiamenti correlati al sonno non inducono alcun effetto negativo nei soggetti sani, ma possono determinare problemi, anche gravi, ai pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). L'ipoventilazione alveolare rappresenta la causa più importante di alterazione dello scambio gassoso durante il sonno nei pazienti BPCO, determinando sviluppo di ipercapnia e di ipossiemia, particolarmente durante la fase REM del sonno. Le alterazioni dei gas ematici determinano un incremento del numero di arousal, alterazioni della struttura del sonno, sviluppo di ipertensione polmonare e aumento della mortalità. La concomitante presenza di altri disturbi respiratori correlati al sonno, come la sindrome delle apnee durante il sonno, può determinare una maggiore alterazione dello scambio gassoso e la comparsa di sintomi come l'eccessiva sonnolenza diurna sia durante il sonno che durante la veglia.
La pulso-ossimetria notturna è consigliata per valutare lo scambio gassoso durante il sonno nei pazienti con BPCO. Lo studio polisonnografico è generalmente indicato in presenza di un sospetto clinico di sindrome delle apnee durante il sonno o di una sindrome obesità-ipoventilazione. Il ruolo della ventilazione non invasiva nel trattamento dell'ipoventilazione notturna nei paziente con BPCO viene discusso nel testo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail