Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2004 June;95(3) > Minerva Medica 2004 June;95(3):213-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,878


eTOC

 

  SINDROME DELL'APNEA NOTTURNA


Minerva Medica 2004 June;95(3):213-32

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Diagnosis of sleep apnea

Mattei A., Tabbia G., Baldi S.


PDF  


La sindrome delle apnee ostruttive notturne (obstructive sleep apnea syndrome, OSAS) è caratterizzata da periodici fenomeni di ostruzione a livello dell'orofaringe durante il sonno. La prevalenza dell'OSAS di grado moderato (con un indice di apnea/ipopnea >15/h) è del 9% nel sesso femminile e del 4% nel sesso femminile. L'OSAS è associata, con frequenza superiore alla media, a malattie cardiovascolari (ipertensione arteriosa, stroke, cardiopatia ischemica) e a un'eccessiva sonnolenza diurna responsabile di un'aumentata frequenza di incidenti sul lavoro e incidenti automobilistici. Siccome il trattamento dell'OSAS è in grado di fornire grandi vantaggi ai soggetti affetti e alla società, risulta estremamente importante ottenere una diagnosi precoce. La diagnosi di OSAS è basata sulla combinazione di caratteristiche cliniche compatibili e sull'utilizzo di test strumentali nel corso dei quali diversi segnali fisiologici vengono contemporaneamente monitorizzati durante una notte di sonno. La metodica d'elezione per la diagnosi di OSAS è la polisonnografia, della durata di una notte, monitorata da un tecnico specializzato in un laboratorio del sonno; tale metodica risulta, però, non facilmente eseguibile. In considerazione dell'alta incidenza e della prevalenza dell'OSAS, del limitato numero di laboratori del sonno, dei lunghi tempi di attesa e degli alti costi sono state formulate raccomandazioni circa l'uso di sistemi di monitoraggio portatili non sorvegliati nella diagnosi di OSAS.
In questo articolo vengono presentati le caratteristiche cliniche principali dei pazienti con OSAS, l'approccio diagnostico con la polisonnografia standard e con i sistemi di monitoraggio portatili non sorvegliati, le problematiche nella diagnostica differenziale e alcuni esempi di tracciato di monitoraggi cardiorespiratori completi portatili.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail