Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2003 December;94(6) > Minerva Medica 2003 December;94(6):419-36

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2003 December;94(6):419-36

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Diabetic retinopathy

Grassi G.


PDF  


La cecità è una delle complicanze più gravi del diabete ma è anche una delle più prevenibili. La forma proliferante della retinopatia diabetica (RD) e la maculopatia diabetica sono le più comuni cause di nuovi casi di cecità in Europa e nel Nord America nel gruppo di età compreso tra 30 e 70-74 anni. La RD è causata dalla microangiopatia che colpisce arteriole precapillari, capillari e venule. Il riconoscimento dei segni precoci della RD è un compito essenziale dell'assistenza diabetologica mirata alla prevenzione e a strategie di trattamento in grado di arrestare la progressione di questa grave conseguenza della malattia diabetica. Il controllo glicemico e lo stretto controllo dell'ipertensione hanno un effetto evidente sullo sviluppo delle complicanze microvascolari del diabete come la RD, mentre le opzioni di trattamento della forma proliferante sono limitate al trattamento laser fotocoagulativo e alla chirurgia vitreo-retinica. La fotocoagulazione laser ha una provata efficacia nel rallentare la progressione della RD e la vitrectomia può prevenire la perdita della vista nelle forma avanzate di retinopatia. Vecchie e nuove strategie di trattamento farmacologico, basate su differenti ipotesi patogenetiche, sono attualmente in studio con risultati non ancora conclusivi. Viene proposta una rassegna di questi studi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail