Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2003 Dicembre;94(6) > Minerva Medica 2003 Dicembre;94(6):409-18

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2003 Dicembre;94(6):409-18

lingua: Inglese

Ketoacidosis and the hyperosmolar hyperglycemic state in adult diabetic patients. Diagnosis and treatment

Yared Z., Chiasson J.-L.


PDF  ESTRATTI


La chetoacidosi diabetica (CD) e lo stato iperglicemico iperosmolare (SII) sono forme acute e serie di diabete scompensato di tipo 1 e 2 dovute a vari gradi di carenza di insulina e all'aumento dei livelli ormonali controregolatori. Lo stato iperglicemico iper-osmolare è caratterizzato da iperglicemia e iperosmolarità, mentre la cheratosi diabetica presenta iperglicemia e chetoacidosi con significativi squlibri elettrolitici. Possono verificarsi contemporaneamente. Normalmente è possibile individuarne i fattori di degenerazione. La diagnosi è solitamente effettuabile su basi cliniche e può essere confermata da esami di laboratorio. La terapia prevede un'adeguata reidratazione, terapia insulinica endovena e supplementazione di potassio. È fondamentale verificare con attenzione le condizioni cliniche e biochimiche del paziente nel corso del trattamento. Soprattutto negli stati iperglicemici iperosmolari c'è ancora una mortalità elevata, e questo deve indurre a sottolineare l'importanza di una corretta formazione del paziente e di un follow-up regolare in modo da prevenire queste complicazioni potenzialmente fatali.

inizio pagina