Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2003 Dicembre;94(6) > Minerva Medica 2003 Dicembre;94(6):379-86

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

 

Minerva Medica 2003 Dicembre;94(6):379-86

 ARTICOLI ORIGINALI

Valutazione citofluorimetrica di cellule dendritiche circolanti in pazienti affetti da sarcoma di Kaposi mediterraneo

Vaccari M., Della Bella S., Brambilla L., Ferrucci S., Nicola S., Berti E., Boneschi V., Villa M. L.

Obiettivi. Il sarcoma di Kaposi (Kaposi's sarcoma, KS) è una malattia linfangioproliferativa caratterizzata da noduli e placche angiomatosi, consistentemente associata a infezione da herpesvirus-8 umano (HHV8) e a uno stato preesistente di immunosoppressione. Le cellule dendritiche (dendritic cells, DC) svolgono un ruolo fondamentale nell'induzione e nella regolazione delle risposte immuni. Nel sangue periferico umano si distinguono 2 popolazioni di DC: le DC mieloidi (CD11c+), dotate di grande capacità di internalizzare antigeni, attivare linfociti T e secernere IL-12; le DC plasmacitoidi (CD123+), capaci di secernere grandi quantità di IFN-a in risposta a stimolazione virale. Per il ruolo svolto da entrambe le popolazioni nelle risposte immuni antivirali e antitumorali, abbiamo ipotizzato che le DC possano essere coinvolte nell'insorgenza e nell'evoluzione del KS.
Metodi. Trentacinque pazienti affetti da KS mediterraneo a stadi clinici differenti sono stati confrontati con 51 soggetti sani di controllo. Le DC circolanti sono state numerate e caratterizzate funzionalmente mediante analisi citofluorimetrica direttamente condotta su campioni di sangue intero. La produzione delle citochine regolatorie IL-12 e IL-10 è stata valutata come accumulo intracellulare dopo stimolazione con lipopolisaccaride (LPS).
Risultati. Le DC mieloidi, identificate come cellule lineage-/HLA-DR+/CD11c+ sono risultate diminuite nei pazienti con KS rispetto ai controlli [0,54±0,25 vs 0,69±0,26% cellule mononucleate del sangue periferico (peripheral blood mononuclear cells PBMC); p<0,017]; tale riduzione è risultata più accentuata nei pazienti con malattia più estesa. Anche le DC plasmacitoidi, identificate come elementi lineage-/HLA-DR+/CD123+ sono risultate ridotte nei pazienti con KS (0,23±0,19 vs 0,36±0,17; p<0,001). Le DC dei pazienti con KS sono, inoltre, risultate più mature, come evidenziato da una maggior frequenza di DC esprimenti il marcatore di maturazione CD83, e caratterizzate da una ridotta capacità di produrre IL-12.
Conclusioni. Le alterazioni numeriche e funzionali evidenziate a carico delle DC di pazienti con KS suggeriscono un coinvolgimento di queste cellule nell'insorgenza e nell'evoluzione della malattia.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina