Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2002 Dicembre;93(6) > Minerva Medica 2002 Dicembre;93(6):479-84

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2002 Dicembre;93(6):479-84

lingua: Inglese

Immunocytochemical profile of malignant pleural effusions of small-cell lung cancer

Tamiolakis D., Papadopoulos N., Cheva A., Lambropoulou M., Kotini A., Mikroulis D., Didilis V., Bitzikas N., Bougioukas G.


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Il carcinoma polmonare di piccole cellule (CPPC) è una neoplasia maligna assai aggressiva e provvista di peculiari caratteristiche citologiche. Questa indagine è volta a determinare il profilo immunocitochimico delle cellule neoplastiche e linfatiche presenti nel versamento pleurico secondario a CPPC.
Metodi. Sono stati studiati 9 casi di versamento pleurico secondario a CPPC utilizzando le cellule reperite nel liquido di versamento, dopo averle incluse in paraffina. Sono state determinate le caratteristiche immunocitochimiche delle cellule neoplastiche e dei sottogruppi linfocitari reperiti nel versamento pleurico citologicamente positivo di 9 pazienti portatori di CPPC.
Risultati. In tutti i 9 pazienti, le cellule neoplastiche presenti nel liquido pleurico reagivano positivamente alla enolasi neurono-specifica (NSE) (100%), mentre in 6 dei 9 casi (66,66%) le cellule neoplastiche esprimevano gli antigeni della sinaptofisina, del fattore-1 di trascrizione di origine tiroidea (TTF-1) e della cromogranina A. La fenotipizzazione dei linfociti rivelò nella maggior parte dei casi un'espressione di antigeni CD3 e CD4 (8 e 7 casi, rispettivamente) rispetto a quella di CD8 e CD20 (1 caso per ciascuna).
Conclusioni. Il quadro di reattività dimostrato dalle cellule neoplastiche con i marcatori utilizzati in questa indagine è specifico per il CPPC. Non è stata osservata alcuna differenza significativa nella distribuzione delle sottopopolazioni linfocitiche rispetto ai versamenti pleurici secondari ad altra neoplasia o da causa non neoplastica.

inizio pagina