Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2002 December;93(6) > Minerva Medica 2002 December;93(6):437-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,878


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2002 December;93(6):437-46

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Programmi educazionali e self-management nell’asma bronchiale

Del Donno M., Verduri A., Chetta A., Olivieri D.


PDF  


L'asma è una delle malattie croniche più comuni al mondo e può colpire tutte le fasce d'età della popolazione. Nonostante negli ultimi anni si sia avuto un notevole miglioramento sulle conoscenze eziopatogenetiche della malattia e si abbiano a disposizione farmaci antiasmatici molto efficaci, la morbilità e la mortalità dell'asma sono in aumento soprattutto nei paesi occidentali.
Per cercare di ridurre un tale incremento negativo dell'affezione, già da molti anni in tutto il mondo vengono pubblicate linee guida nazionali ed internazionali che si prefiggono lo scopo di migliorarne la diagnosi ed il trattamento, nonché indurre un messaggio educazionale fondamentale diretto sia agli operatori sanitari che ai pazienti ed i loro familiari.
Dai dati della letteratura emerge chiaramente che solo tramite l'applicazione di programmi educazionali validi è possibile che il paziente asmatico migliori le sue conoscenze sull'asma, comprenda quali siano i mezzi per autogestirsi valutando attentamente i propri sintomi e la funzionalità respiratoria. Inoltre, sappia quali farmaci ha a disposizione per curare le crisi acute e per il trattamento cronico della malattia, ma soprattutto prenda coscienza che la sua affezione infiammatoria cronica può essere sicuramente curabile. In particolare, un programma educazionale articolato in due lezioni, per un massimo di 10-12 persone per gruppo e con l'impiego di materiale didattico, può aumentare significativamente la conoscenza della malattia, l'aderenza terapeutica ed il self-management del paziente. Scopo di questa revisione è di mettere in luce l'importanza dei programmi educazionali, la loro applicazione e gli eventuali punti oscuri che ne rallentano una divulgazione massiva ed un'accettazione univoca.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail