Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2002 August;93(4) > Minerva Medica 2002 August;93(4):227-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2002 August;93(4):227-74

lingua: Italiano

Effetti biologici di un'esplosione nucleare. Introduzione di un nuovo sistema in scala colorimetrica (Zona Nera, Grigia, Rossa, Arancione, Gialla e Bianca) per la stima degli effetti da Fall-out su popolazioni civili

Nacci G.


PDF  


Dopo l'11 settembre, si ritiene possibile l'eventualità di attacchi terroristici con valigette nucleari in alcune metropoli occidentali come New York, Londra, Parigi, Roma, Berlino, Mosca, ecc.
Con un moderno programma di Difesa Civile, questa catastrofe è parzialmente limitabile, almeno per il Fall-out. Questo lavoro spiega le giustificazioni mediche di costruire Rifugi anti-Fall-out, per la maggior parte delle popolazioni occidentali: dagli USA alla Russia. Questo lavoro, inoltre, spiega un nuovo metodo di classificazione dei livelli radioattivi da Fall-out, basato su una scala di colori (Area Nera, Grigia, Rossa, Arancione, Gialla e Bianca), qualunque possa essere la radioattività (livelli gamma totali, livelli di Cesio 137, livelli di Stronzio 90). I tempi di arrivo del Fall-out in ciascuna Area della scala sono fissi, qualunque possa essere l'energia dell'esplosione e la velocità del vento. Il decadimento della radioattività in ciascuna area della scala, dal tempo di arrivo del Fall-out, è descritto con precisione. Sono descritti inoltre, la Sindrome Acuta da Radiazioni, i tumori, gli aborti e le malattie genetiche. Per la Difesa Civile è allegato un Nomogramma dell'estensione sottovento di queste aree, facilmente misurabile in pochi minuti, se si conoscono quattro cose: il Punto Zero (località) dell'esplosione, l'energia dell'esplosione, la direzione del vento e la velocità del vento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail