Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2002 June;93(3) > Minerva Medica 2002 June;93(3):169-80

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,878


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Medica 2002 June;93(3):169-80

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

The role of apoptosis in thyroid disease

Tsatsoulis A.


PDF  


Secondo recenti indagini, l'apoptosi sembrerebbe svolgere un ruolo importante nella patogenesi delle malattie tiroidee di origine autoimmune e proliferativa. I meccanismi apoptotici coinvolti sarebbero di tipo complesso e finemente regolati. Affezioni autoimmuni della tiroide, come la tiroidite di Hashimoto e la malattia di Graves, sono state associate con una differente espressione dell'apoptosi mediata dai recettori Fas e TRAIL. Così, la distruzione delle cellule tiroidee, caratteristica della tiroidite autoimmune, può essere vista come conseguenza della inappropriata espressione delle molecole che controllano la degradazione del Fas o del TRAIL e della sotto-regolazione dell'apoptosi che controlla la proteina Bcl-2, sotto-regolazione che può essere indotta dalle citochine liberate in loco dai linfociti infiltranti la tiroide. Viceversa, nella malattia di Graves le cellule tiroidee risulterebbero protette dalla morte per apoptosi dall'azione anti-apoptotica degli anticorpi rivolti contro il recettore tireotropinico o dal Fas solubile e/o dall'iperespressione del Fas legante, che, nel loro insieme, forniscono un'attività anti-apoptotica alle cellule tiroidee e favoriscono l'apoptosi dei linfociti infiltranti la ghiandola. D'altro canto, uno squilibrio fra proliferazione e morte delle cellule tiroidee può essere decisivo ai fini della comparsa di un gozzo o dello sviluppo e progressione di un carcinoma tiroideo. Nel gozzo umano, l'apoptosi mediata dal Fas viene soppressa, derivandone un'iperplasia delle cellule tiroidee, mentre le cellule tiroidee cancerizzate possono sottrarsi all'attacco da parte del sistema immunitario inducendo l'iperespressione del Fas legante e l'apoptosi nelle cellule immunitarie che invadono la ghiandola. Tuttavia, rimangono ancora scarsamente definiti gli esatti meccanismi coinvolti nella regolazione dell'apoptosi. Sono necessarie ulteriori ricerche al fine di elaborare nuove strategie per la prevenzione e terapia di queste lesioni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail