Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2001 Ottobre;92(5) > Minerva Medica 2001 Ottobre;92(5):325-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna

Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4806

Online ISSN 1827-1669

 

Minerva Medica 2001 Ottobre;92(5):325-8

 ARTICOLI ORIGINALI

Plasma platelet activating factor in nephrotic syndrome

Camici M., Sagripanti A.

Obiettivo. Il meccanismo della proteinuria nefrosica è sconosciuto. Abbiamo valutato nel plasma di soggetti nefrosici e normali il livello (ng/ml) del fattore attivante piastrinico.
Metodi. Abbiamo studiato 21 pazienti con proteinuria nefrosica di origine glomerulare e 20 soggetti normali come controllo. Il livello plasmatico del fattore attivante piastrinico è stato valutato con (125I) RIA Kit (Du Pont NEN).
Risultati. I pazienti con proteinuria glomerulare hanno evidenziato un significativo (p<0,05) incremento in PAF plasmatico: 116,28±49,6 ng/ml contro 41,4±14,9 ng/ml dei soggetti normali.
Conclusioni. Lo studio mostra che il fattore attivante piastrinico può essere coinvolto nel meccanismo della genesi della proteinuria glomerulare umana.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina