Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2001 October;92(5) > Minerva Medica 2001 October;92(5):301-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2001 October;92(5):301-6

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Lipoprotein (a) behaviour in patients with hepatocellular carcinoma

Motta M., Giugno I., Ruello P., Pistone G., Di Fazio I., Malaguarnera M.


PDF  


Obiettivo. Il carcinoma epatocellulare (HCC) è un tumore maligno che rappresenta in Europa il 3-5% di tutti i tumori maligni. La via metabolica della Lipoproteina(a) (Lpa) è influenzata da varie citochine liberate durante le malattie infiammatorie e neoplastiche. Il fegato sembra essere il principale sito di sintesi di questa lipoproteina.
Metodi. Abbiamo studiato un gruppo di pazienti affetti da HCC, al fine di valutare i cambiamenti dei livelli sierici di Lp(a) ed il loro significato. Quaranta soggetti (25 maschi e 15 femmine) affetti da HCC primitivo e 25 controlli sani (12 maschi e 13 femmine) sono stati arruolati nello studio. Nei pazienti con HCC abbiamo valutato i seguenti parametri sierologici: Lp(a), colesterolo totale, colesterolo LDL, colesterolo HDL, trigliceridi, albumina, pseudocolinesterasi (CHE), aspartato aminotranspeptidasi (AST), alanina aminotranspeptidasi (ALT), gammaglutamil trans-peptidasi (gamma-GT), fosfatasi alcalina, ferritina, alfafeto proteina, tempo di tromboplastina parziale, tempo di Quick, attività protrombinica e fibrinogeno.
Risultati. Nei pazienti con HCC i livelli sierici medi di trigliceridi, colesterolo LDL, e Lipoproteina (a) erano significativamente più bassi che nei controlli. Il colesterolo HDL non ha mostrato una differenza statisticamente significativa tra i due gruppi studiati. Inoltre abbiamo trovato una correlazione lineare positiva tra Lp(a) e CHE, Lp(a) e albumina, CHE e LDL-c e negativa tra Lp(a) ed alfafetoproteina, Lp(a) e ferritina e CHE ed alfa-fetoproteina.
Conclusioni. Sulla base della relazione con l'alfafetoproteina e la ferritina sieriche, Lp(a) sembra rappresentare un indice indiretto di danno epatico. Lp(a) è un fattore di rischio per malattie vascolari e sembra svolgere un ruolo interessante nella funzionalità epatica. Concludiamo che la valutazione dell'Lp(a) sierica può contribuire, assieme ad altri markers, ad una più completa valutazione della funzionalità epatica nei pazienti con HCC, svolgendo un ruolo predittivo per quanto concerne l'approccio terapeutico e la prognosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail