Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2001 Ottobre;92(5) > Minerva Medica 2001 Ottobre;92(5):285-92

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna

Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4806

Online ISSN 1827-1669

 

Minerva Medica 2001 Ottobre;92(5):285-92

 CASI CLINICI

Disfunzione erettiva da chirurgia pelvica demolitiva non nerve-sparing. Esperienza terapeutica con Sildenafil e L-Arginina valutata con Bucking test

Mantovani F., Patelli E., Colombo F., Pozzoni F., Confalonieri S., Pisani E.

Obiettivo. I pazienti che vengono sottoposti a chirurgia pelvica demolitiva spesso risultano menomati nella sfera sessuale; l'ipotesi di studio qui proposta valuta l'efficacia di terapie alternative alle convenzionali iniezioni di PGE 1, come l'associazione terapeutica di Sildenafil e L-Arginina. Tale associazione si fonda sul principio che la L-Arginina, precursore dell'Ossido Nitrico, potenzi l'effetto del Sildenafil, il quale si dimostra efficace proprio in presenza di Nitrossido.
Metodi. Il disegno sperimentale prevede una indagine comparativa tra 2 gruppi random di pazienti eletti dalla casistica operatoria di cistectomie radicali e prostatectomie radicali di tre anni. Dalla casistica di 88 cistectomie e 146 prostatectomie radicali sono risultati eleggibili 116 pazienti, di cui 64 prostatectomie e 52 cistectomie. Il primo gruppo random è stato trattato solo con Sildenafil; il secondo gruppo random con Sildenafil + L-Arginina. L'efficacia del trattamento è stata valutata con Buckling test (pressione soglia di piegamento cavernoso alla rigidometria assiale) dopo somministrazione ambulatoriale e con intervista telefonica (valutazione soggettiva) dopo somministrazione domiciliare.
Risultati. La dose starter è stata di 50 mg, dimostratasi inefficace in entrambi i gruppi (Buckling test tra 0 e 250). Il dosaggio di 100 mg ha dato risultati significativi in entrambi (Buckling test >500), specialmente nel secondo gruppo.
Dallo studio sono stati esclusi i cardiopatici, i diabetici, i pazienti con disturbi retinici o demotivati. L'età media dei partecipanti è stata di 65 anni.
Conclusioni. Si è dimostrato un ripristino della sessualità quanto meno soddisfacente con un provvedimento farmacologico non invasivo.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina