Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2001 Aprile;92(2) > Minerva Medica 2001 Aprile;92(2):133-6

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236

 

Minerva Medica 2001 Aprile;92(2):133-6

 CASI CLINICI

Renal involvement in Waldenstrom's macroglobulinemia. Case report and review of the literature

Nifosì G.

L'Autore descrive il caso di una paziente con ma-croglobulinemia di Waldenstrom esordita con insufficienza renale da nefropatia interstiziale per infiltra-zione dell'interstizio renale da parte di elementi linfoplasmocitoidi. A differenza che nel mieloma multiplo, un tale evento non è raro nella macroglobulinemia di Waldenstrom, anche se raramente provoca un declino della funzione renale. Il caso riportato si caratterizza per il quadro ecografico di nefromegalia con aumento diffuso dell'ecogenicità corticale e la presenza di multiple e sfumate aree ipoecogene, in assenza di adenopatie o masse addominali. Il trattamento convenzionale con clorambucile e prednisone risultò inefficace, mentre un regime polichemioterapico con ciclofosfamide, vincristina e prednisone si dimostrò efficace nel ripristino della funzione renale, con scomparsa delle alterazioni ecotomografiche. D'altronde il comportamento biologico della macroglobulinemia di Walderstrom è molto simile a quello dei linfomi non-Hodgkin a basso grado. Molto importante è il ruolo della biopsia renale sotto guida ecografica al fine della corretta diagnosi di tale patologia

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina