Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2001 February;92(1) > Minerva Medica 2001 February;92(1):23-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2001 February;92(1):23-8

lingua: Inglese

Blood reduced glutathione (GSH) concentrations in healthy and ill subjects

Ruocco L., Del Corso L., Giordani R., Pagni V., Pentimone F.


PDF  


Livelli ematici di glutatione ridotto in soggetti sani e malati. Recentemente il livello ematico di glutatione ridotto (GSH), un importante antiossidante cellulare, è stato proposto come indicatore di salute, in particolare negli anziani. Attualmente non è ancora nota una unità standard per l'espressione delle concentrazioni del GSH. Scopo dello studio è di definire l'espressione più sensibile di GSH di laboratorio.
Metodi. Disegno sperimentale: studio comparato fra alcune espressioni di GSH di laboratorio. Ambiente: Unità Geriatrica e di Medicina Interna. Pazienti e partecipanti: 48 pazienti di Unità Geriatrica e di Medicina Interna e 82 soggetti sani reclutati fra studenti di medicina, personale di strutture di prevenzione medica e centri locali. Criteri di selezione per i soggetti sani: uso di farmaci nell'anno precedente lo studio. Interventi: nessun trattamento o interventi. Misure: le espressioni di laboratorio del GSH, esaminate in questo studio, erano mg/dl, mg/PCV, ug/10 RBC, uM/gHb. Risultati. Abbiamo riscontrato differenze statisticamente significative solo se il GSH era calcolato come ug/10 RBC; sono stati osservati valori più elevati nei soggetti sani, senza considerare l'età.
Conclusioni. Poiché il GSH è stato dosato nell'eritrocito, i valori ematologici possono influenzare i livelli di GSH. Il rapporto GSH ug/10 RBC esprime le reali concentrazioni di GSH all'interno di ogni eritrocito. Questa modalità di espressione è influenzata minimamente dai parametri ematologici; la bassa sensibilità delle altre modalità può essere dovuta a variazioni del MCV e Hb.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail