Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2000 Novembre-Dicembre;91(11-12) > Minerva Medica 2000 Novembre-Dicembre;91(11-12):267-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,236


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2000 Novembre-Dicembre;91(11-12):267-74

lingua: Inglese

Labelled leukocytes for diagnosis of infectious diseases. Our experience in labelling and clinical usefulness

Tagliabue L., Majoli C., Pajoro U., Musarra M., Di Leo C., Del Sole A., Bestetti A., Tarolo G. L.


PDF  


Obiettivo. Rivedere la nostra esperienza nella diagnosi di malattia infettiva utilizzando leucociti marcati con una tecnica di facile impiego.
Metodi. 101 scintigrafie in 91 pazienti con sospetta malattia infettiva e/o per la valutazione di persistenza o recidiva dopo terapia divisi in quattro sottogruppi; Gruppo A: Malattia infiammatoria del colon (IBD) (18); Gruppo B: Sindrome settica (SS) (58); Gruppo C: malattie dell'osso (BD) (14); Gruppo D: Altre (11). I risultati della scintigrafia sono stati confrontati con i riscontri clinici, istologici e/o colturali delle lesioni. Era disponibile il follow-up per ciascun paziente. 80 scintigrafie furono eseguite utilizzando 99mTc-HexmetilPropilenAminoOxima (HMPAO) e 21 111In-Oxinato. In 20/80 pazienti abbiamo utilizzato HMPAO congelato e conservato. Risultati. Resa di marcatura: con 99mTc-HMPAO 62% (SD 12%), 99mTc-HMPAO congelato 60% (15%) (p=ns), con 111In-Oxinato 75% (10%) (p<0.05). HMPAO congelato e conservato era sterile ed apirogeno al momento dell'uso. 27 pazienti avevano una scintigrafia positiva in assenza di leucocitosi e/o neutrofilia; non è stata riscontrata correlazione tra leucocitosi, neutrofilia e resa di marcatura. In ciascun gruppo e nel campione nel suo insieme abbiamo calcolato la sensibilità, specificità ed accuratezza diagnostica. Nel gruppo B e nel campione nel suo insieme abbiamo valutato anche il Valore predittivo positivo e negativo.
Conclusioni. La resa di marcatura dei leucociti marcati con le tre metodiche descritte è stata accettabile. HMPAO aliquotato, congelato e conservato presenta caratteristiche fisiche, cinetiche e biologiche analoghe a quelle dell'HMPAO «fresco». La metodica ha dimostrato buoni livelli di accuratezza diagnostica nell'intero campione e nei vari sottogruppi ed i costi sono stati relativamente contenuti. Infine e preferibile utilizzare 111In-Oxinato per la diagnostica delle infezioni ortopediche, per le sue caratteristiche fisiche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail