Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2000 October;91(10) > Minerva Medica 2000 October;91(10):255-66

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,878


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Medica 2000 October;91(10):255-66

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Problemi etici della sperimentazione sull’uomo con particolare riguardo al consenso informato

Saso L., Silvestrini B.


PDF  


La sperimentazione sull'uomo al fine di sviluppare nuove terapie mediche pone problemi etici molto complessi: quando è possibile sperimentare una nuova terapia su un soggetto umano? È sempre necessario il suo consenso? Quali informazioni fornire al soggetto prima di richiedere il suo consenso? Come comportarsi nel caso di minori, malati di mente, ed altre categorie di soggetti non perfettamente liberi o in grado di comprendere le informazioni? È lecito sottoporre una persona ad una sperimentazione dalla quale non trarrà alcun vantaggio diretto? Quali risultati scientifici sono pubblicabili? In altre parole, quali sono i limiti della sperimentazione sull'uomo? Si tratta di quesiti difficili, ai quali si è cercato di rispondere accennando ad alcune importanti sperimentazioni dal punto di vista etico, quali quelle di Lind e Jenner nel XVIII secolo e quelle dei medici nazisti, dal cui processo trasse origine il Codice di Norimberga, che introdusse per la prima volta a livello internazionale il principio del consenso informato. Alcuni limiti di quest'ultimo documento, tra cui l'impossibilità di effettuare ricerche su soggetti non in grado di esprimere il proprio consenso informato, quali minori e malati psichiatrici, furono superati dalla Dichiarazione di Helsinki, la cui versione attuale è il frutto di numerose revisioni successive. In essa, grande importanza è rivestita dai Comitati Etici ai quali è affidato il difficile compito di garantire l'eticità della sperimentazione sull'uomo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail