Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 1999 March;90(3) > Minerva Medica 1999 March;90(3):73-80

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA MEDICA

Rivista di Medicina Interna


Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,878


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Medica 1999 March;90(3):73-80

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Gastrointestinal cancer-associated antigen (GICA) ed emolisi intravascolare (Presentazione di due casi e revisione della letteratura)

Bianconcini G., Bragagni G.


PDF  


Il Gastro Intestinal Cancer-associated Antigen (GICA o CA 19-9), monosialyl-Lewis(a) antigen, è un ganglioside componente delle pareti cellulari. Esso è noto come marcatore tumorale ad elevata significatività, sensibilità e specificità nelle patologie neoplastiche gastrointestinali e soprattutto pancreatiche. Vengono qui descritti due casi di emolisi intravascolare (uno in corso di s. di Moschowitz e uno in portatore di protesi valvolare mitralica e scompenso cardiaco iniziale) associati ad elevazione del GICA. Gli AA, per primi, ipotizzano che una elevazione aspecifica del GICA possa correlare con una sofferenza diffusa di membrana in diversi distretti corporei ed essere significativa (1-6%) per emolisi intravascolare in corso di patologia non neoplastica. La determinazione sierica di questo marker potrebbe dunque essere utile nella diagnosi precoce e nel follow-up della patologia emolitica associata a diversi quadri morbosi (es: microangiopatie trombotiche quali TTP, HUS, HELLP, ecc.; emolisi da protesi valvolari, cardiopatie congenite, ecc; epatopatie; anemie emolitiche da difetto intra- ed extra-corpuscolare). Viene eseguita un'ampia revisione della Letteratura riguardo la significatività diagnostica dell'elevazione del GICA in corso di patologia neoplastica effettiva; riguardo la sua negatività anche in presenza di patologia neoplastica effettiva; riguardo la sua elevazione aspecifica (falsa positività) e a quali patologie si correli.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail