Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2014 February;66(1) > Minerva Ginecologica 2014 February;66(1):35-47

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  CHIRURGIA GINECOLOGICA MINI-INVASIVA


Minerva Ginecologica 2014 February;66(1):35-47

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Miomectomia: tecnica e indicazioni attuali

Wong L. 1, 2, Brun J. L. 1, 3

1 Department of Obstetrics and Gynecology University Hospital Pellegrin, Bordeaux, France; 2 Monash Medical Centre, Southern Health Clayton, Victoria, Australia; 3 UMR 5234, Microbiologie Fondamentale & Pathogénicité, University Bordeaux Segalen Bordeaux, France


PDF  


I fibromi uterini sono i tumori benigni più comuni del tratto genitale femminile. Interessano una percentuale significativa di donne in età riproduttiva e, mentre alcune donne sono asintomatiche, i fibromi possono causare un eccessivo sanguinamento mestruale, pressione pelvica e incidere negativamente sugli esiti riproduttivi. La miomectomia è l’opzione chirurgica più adatta alle donne che desiderano conservare la loro potenziale fertilità. Tuttavia, solo un gruppo selezionato di donne in età fertile potranno beneficiare di una miomectomia. Inoltre, le conseguenze della miomectomia sulla funzione riproduttiva sono controverse. Lo scopo di questo articolo è rivedere i principali approcci chirurgici per la miomectomia, ossia la resezione isteroscopica, miomectomia laparoscopica e miomectomia aperta (mediante laparotomia) e discutere le indicazioni basate sull’evidenza per la miomectomia nelle donne con fibromi, soprattutto per quanto riguarda il suo impatto sugli esiti riproduttivi. È stata effettuata una revisione critica della letteratura relativa agli approcci chirurgici della miomectomia e delle indicazioni per la miomectomia, concentrandosi sul loro impatto sulla fertilità e sugli esiti riproduttivi. La miomectomia è utile per il trattamento di fibromi sintomatici e in donne infertili selezionate. I fibromi sottomucosi sintomatici sono trattati classicamente mediante resezione isteroscopica. I fibromi intramurali e sottosierosi sintomatici possono essere trattati mediante miomectomia, per via laparotomica o laparoscopica, a seconda del numero e delle dimensioni. La miomectomia profilattica non è raccomandata per prevenire le complicanze ostetriche o il rischio di leiomiosarcoma. Sebbene i fibromi possano avere un effetto negativo sulla fertilità, solo la rimozione di fibromi sottomucosi ha dimostrato coerentemente di migliorare la fertilità spontanea o gli esiti della tecnologia di riproduzione assistita.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

jean-luc.brun@chu-bordeaux.fr