Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2013 Giugno;65(3) > Minerva Ginecologica 2013 Giugno;65(3):271-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  OTTIMIZZAZIONE DELLA CONTRACCEZIONE


Minerva Ginecologica 2013 Giugno;65(3):271-7

lingua: Inglese

Contraccezione reversibile a lunga durata d’azione: una soluzione pratica per ridurre il tasso di gravidanze non programmate

Secura G.

Division of Clinical Research. Department of Obstetrics and Gynecology Washington University in St. Louis School of Medicine, St. Louis, Missouri


PDF  


La gravidanza non programmata resta un problema di salute pubblica mondiale: il 41% di tutte le gravidanze mondiali nel 2008 erano indesiderate. Il tasso di gravidanze non programmate è superiore nelle regioni meno sviluppate del mondo (57 donne su 1.000 di età compresa tra i 15 e i 44 anni) rispetto alle regioni sviluppate (42 donne su 1.000); unica eccezione a tale regola è rappresentata dagli Stati Uniti con un tasso di 52 donne su 1.000. Tra le donne statunitensi, circa metà delle gravidanze non programmate è dovuta all’utilizzo scorretto o irregolare di un metodo contraccettivo. La contraccezione reversibile a lunga durata d’azione (long-acting reversible contraception, LARC) include i dispositivi intrauterini e gli impianti sottocutanei e ha il potenziale di risolvere il problema delle gravidanze non programmate. La LARC è estremamente sicura, con un tasso di efficacia superiore al 99% nel prevenire le gravidanze. Negli studi effettuati nel mondo reale, i metodi LARC erano 20 volte più efficaci nel prevenire le gravidanze non programmate (HRadj=21,8, intervallo di confidenza al 95%, da 13,7 a 34,9) rispetto alla pillola, al cerotto o all’anello contraccettivi. Nonostante il loro livello di efficacia, i metodi LARC sono utilizzati da meno del 15% delle donne che utilizza metodi contraccettivi in tutto il mondo. La contraccezione reversibile a lunga durata d’azione è controindicata solo in rari casi, anche tra donne più giovani e nullipare. Le principali barriere sono invece l’educazione, l’accesso e il costo. In uno studio statunitense su circa 10.000 donne di età compresa tra 14 e 45 anni, quando le tre barriere sono state rimosse, il 75% delle partecipanti allo studio ha scelto un metodo LARC. Come risultato, lo studio ha riportato una riduzione dell’80% nelle gravidanze tra adolescenti e una riduzione del 75% negli aborti tra le donne nella coorte rispetto alle statistiche nazionali. Se vogliamo impegnarci a ridurre seriamente le gravidanze non programmate, dobbiamo impegnarci ad aumentare l’utilizzo dei metodi che si sono dimostrati efficaci. Un maggiore utilizzo dei metodi LARC e una costanza nel loro utilizzo si sono dimostrati efficaci nel ridurre le gravidanze non programmate, compresi l’aborto e le gravidanze tra adolescenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

securag@wustl.edu