Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2012 October;64(5) > Minerva Ginecologica 2012 October;64(5):399-407

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  PROBLEMI CARDIACI IN GRAVIDANZA


Minerva Ginecologica 2012 October;64(5):399-407

lingua: Inglese

Cardiomiopatia ipertrofica e gravidanza

Vainrib A., Stergiopoulos K.

Division of Cardiovascular Disease, Department of Internal Medicine, Stony Brook University Medical Center, Stony Brook, NY, USA


PDF  


Le donne che soffrono una cardiomiopatia pre-esistente hanno una riserva cardiovascolare limitata. Le alterazioni emodinamiche indotte dalla gravidanza, dal travaglio e dal parto rappresentano un rischio tipico per questo gruppo di pazienti, e possono avere come conseguenza scompenso cardiaco, aritmia e raramente la morte materna. L’approccio di un team multidisciplinare e un parto controllato sono decisivi nella gestione delle pazienti affette da una malattia cardiaca. Sono fondamentali una pianificazione della gravidanza e una valutazione dei rischi; inoltre, è necessario offrire aiuto e sostegno appropriato alle madri in attesa per quanto riguarda sia i rischi della gravidanza che le implicazioni di gestazioni future. In questo articolo, si analizzano i fattori di stress emodinamici che la gravidanza determina nelle donne con una cardiomiopatia ipertrofica, la valutazione dei rischi e si discute l’evidenza esistente riguardo la gestione della cardiomiopatia ipertrofica durante la gravidanza, il travaglio e il parto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

kathleen.stergiopoulos@stonybrookmedicine.edu