Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2012 Aprile;64(2) > Minerva Ginecologica 2012 Aprile;64(2):117-20

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2012 Aprile;64(2):117-20

lingua: Italiano

Indice di massa corporeo materno e allattamento al seno

Driul L., Forzano L., Londero A. P., Fachechi G., Liva S., Marchesoni D.

Clinica di Ginecologia ed Ostetricia, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine Udine, Italia


PDF  


Obiettivo. Obiettivo del presente lavoro è stato quello di valutare l’influenza dell’indice di massa corporeo (BMI) materno sull’allattamento al seno.
Metodi. Sono state reclutate 50 donne in condizione di sovrappeso/obesità (≥25 kg/m2) e 50 donne in normopeso che hanno partorito presso la Clinica Ostetrica di Udine tra il 2010 e il 2011. I dati anagrafici e gli outcomes gravidici sono stati ottenuti dal Database della Clinica mentre le restanti informazioni sono state raccolte sottoponendo le pazienti ad un questionario telefonico.
Risultati. Donne in condizione di sovrappeso ed obesità sono risultate essere a maggior rischio di sviluppare complicazioni durante l’allattamento, di mantenere un maggiore incremento ponderale a distanza dal parto, di ricorrere con maggior frequenza a regimi di allattamento misti (con integrazione).
Conclusioni. Un aumentato BMI pregravidico (≥25 Kg/m 2) rappresenta una condizione predisponente per un inadeguato allattamento al seno sia qualitativo che quantitativo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

leonardo.forzano@gmail.com